FAQ

Immaginiamo che tu abbia domande e curiosità prima di prenotare il tuo viaggio in Sri Lanka o prima della tua partenza. Qui abbiamo cercato di mettere in fila le più utili e le più richieste. Se hai altre curiosità o dubbi non esitare a contattarci , vogliamo che tu possa viaggiare in totale serenità per goderti a pieno la tua permanenza in Sri Lanka.

In Sri Lanka si dice che ci sono le quattro stagioni in contemporanea perché ogni due ore può cambiare la temperatura e il meteo, in base alla fascia oraria e la regione in cui ti trovi. 

Per quanto riguarda il clima, le stagioni migliori e più asciutte vanno da dicembre a maggio nelle coste occidentali, meridionali e nelle zone collinari, e da maggio a settembre nella costa orientale. Ciò significa che durante l’anno c’è sempre la bella stagione da qualche parte nell’isola. Lo Sri Lanka infatti è soggetto a due monsoni: la stagione delle piogge nella costa orientale corrisponde alla stagione secca nella costa sud-occidentale, e viceversa. 

Sulla costa la temperatura media è di circa 27°C. A Kandy (450 m slm) la temperatura media è di 20°C e a Nuwara Eliya (1890 m) scende a circa 16°C.

I viaggi fuori stagione hanno alcuni vantaggi, non solo sono meno affollati, ma pure le tariffe aeree e i prezzi degli alloggi sono più bassi, con molte offerte speciali. 

Se vuoi visitare lo Sri Lanka per un breve periodo (fino a 90 giorni), per turismo o lavoro o di passaggio, dovrai avere un’autorizzazione di viaggio elettronica (Eta) da presentare in aeroporto quando arrivi in Sri Lanka.

Ti ricordiamo che per l’ingresso è necessario avere il passaporto con validità non inferiore ai 6 mesi dalla data di arrivo.  

L’Eta è un’autorizzazione ufficiale rilasciata online che ti permette di visitare lo Sri Lanka per massimo 90 giorni. Per ottenere l’autorizzazione non sono necessarie copie del passaporto, documenti o fotografie. Chi possiede l’Eta riceverà in aeroporto un visto di entrata di 30 giorni valido per lo Sri Lanka.

Consigliamo di tenere con te una copia dell’approvazione Eta da esibire al punto di ingresso in Sri Lanka, dove dovrai presentare anche:
–  il passaporto con validità non inferiore a 6 mesi dalla data di arrivo;
–  il biglietto di ritorno confermato.
–  fondi sufficienti per far fronte alle spese durante il soggiorno.

L’Eta costa 50$ a richiedente. Sarà un visto turistico con doppia entrata per 30 giorni. Per chi ha meno di 12 anni è gratuita.

Ci piace l’idea di sollevarti dalle incombenze burocratiche e da tutta la programmazione del viaggio. Per questo, se viaggi con Amarina Holidays, ci occuperemo noi della tua richiesta per l’Eta. Faremo la domanda online, prima della tua partenza, in modo che tu possa evitare l’attesa in aeroporto e le tasse aggiuntive.

Se però vuoi fare da te, vogliamo almeno aiutarti spiegandoti come fare:
Accedi al sito https://eta.gov.lk/slvisa/, fai clic sul pulsante “Applica” e compila la domanda Eta. Paga la tassa con una carta di pagamento elettronica (carta di credito/di debito abilitata per l’e-commerce) e invia la domanda. Sono accettate solo carte Visa, Master e American Express. Se non puoi pagare con carte di pagamento elettroniche devi selezionare una delle opzioni alternative. Se la tua domanda è stata inviata con successo, riceverai prontamente una conferma.
Per controllare lo stato della tua domanda Eta puoi accedere al sito web o contattare il call center dedicato 24 ore su 24, 7 giorni su 7, al numero 0094-719967888.

Puoi richiedere e ottenere un visto esteso a un’ambasciata o a un consolato dello Sri Lanka in Italia, prima dell’arrivo in Sri Lanka, oppure puoi ottenere un’estensione dal Dipartimento per l’immigrazione a Colombo (indirizzo e telefono Suhurupaya, Subuthi Dr, Battaramulla, Sri Lanka +94 115 329 000). Questa procedura richiederà circa qualche ora e ti verrà chiesto il motivo della tua permanenza oltre i 30 giorni. 

Altrimenti, se alloggi in un resort per un lungo periodo, potrai avere un aiuto per la tua domanda da parte del personale della struttura.

Le lingue ufficiali dello Sri Lanka sono Singalese e Tamil. Molte persone in Sri Lanka parlano anche inglese e lo comprendono davvero bene. Noi di Amarina Holidays, se lo vuoi, ti offriamo anche il servizio della guida locale in italiano. Che ne dici? 

Il prefisso internazionale dello Sri Lanka è 0094 (+94). I cellulari hanno un prefisso diverso in base all’operatore, dopo il +94 troverai ad es. +94 77XXXXXXX.

Sì, in Sri Lanka è diffuso il 4G, e internet è presente ovunque ed è pure veloce. Il wi-fi è presente in molte città, nei caffè e negli hotel (anche in stanza).

 

Ti consigliamo di acquistare una SIM temporanea, pensata apposta per turisti (al costo di 2 dollari) già all’arrivo in aeroporto. Ha un credito limitato per chiamate/dati che può essere ricaricato a seconda dell’utilizzo.  Se compri una SIM srilankese possiamo così contattarti più facilmente, senza ricorrere al solo WhatsApp, soprattutto in caso non ci sia copertura di dati. 

Viaggia in tutta serenità, senza pensieri e goditi il nostro bellissimo Paese: lo Sri Lanka nel 2019 è arrivato al primo posto della classifica “best in travel” di Lonely Planet. È una meta sicura, anche per donne che viaggiano da sole. 

Non vedrai l’ora di visitare l’isola e di tornarci perché ti resterà nel cuore.

L’Oms-Organizzazione mondiale della Sanità consiglia per chi viaggia in Sri Lanka, in quanto paese tropicale, le vaccinazioni contro epatite A, tetano, difterite e tifo. Se la tua permanenza nel Paese è lunga, allora è consigliata anche la vaccinazione contro rabbia ed epatite B. 

Per chi arriva in Sri Lanka e ha da poco fatto (entro i dieci giorni precedenti) un viaggio in un Paese in cui è presente la febbre gialla è necessario un certificato di vaccinazione valido per questa malattia prima di entrare. 

Lo Sri Lanka ha un sistema sanitario efficiente. Le strutture mediche di emergenza si trovano nelle principali città e dunque potrebbe essere necessario andare a Colombo, o nelle altre grandi città, per ricevere le cure in strutture dagli standard europei. 

La sanità è gratuita e non servono assicurazioni, a meno che non si acceda a ospedali privati, in questo caso a pagamento.  

 

In Sri Lanka si trovano con facilità i farmaci comuni da banco, dai principi attivi noti, ma i nomi dei medicinali sono diversi da quelli che conosci. Porta già in valigia delle compresse in caso di eventuali disturbi di stomaco e di intestino (contro la cosiddetta “diarrea del viaggiatore”) e qualsiasi medicinale specifico di cui hai bisogno, poiché la disponibilità di alcuni farmaci può variare.

Dal 2016 l’Oms ha dichiarato lo Sri Lanka come paese “malaria free”.

Ti consigliamo comunque di proteggerti dalle zanzare. Gli alberghi ti forniranno già un repellente elettrico per zanzare, che di solito va acceso durante il giorno e la notte. Ma, se vuoi, puoi acquistare anche altri apparecchi come i fornelletti elettrici con piastrine antizanzare, nella maggior parte dei supermercati locali, dove puoi comprare anche gli zampironi e le candele alla citronella. Ti consigliamo pure di applicare sempre una lozione repellente se pensi di cenare in un ambiente aperto o all’aperto. Il balsamo srilankese siddhalepa è abbastanza efficace per eliminare il prurito delle punture.

Sì, puoi trovarne con facilità. I piatti tipici dello Sri Lanka, infatti, sono a base di riso, e hanno una grande varietà di verdure e frutta. Dunque è un’alimentazione adatta sia a persone con celiachia, che vegetariane e vegane

La maggior parte dei grandi alberghi e ristoranti ha una sezione vegetariana nel menu e ovunque si riesce a mangiare vegetariano e vegano perché si possono modificare i piatti su richiesta

Per non avere spiacevoli sorprese, ti informiamo che il piatto tipico chiamato “vegetable rice” potrebbe sembrare vegetariano o vegano, invece contiene anche pezzetti di pesce. 

Consigliamo di non bere acqua del rubinetto se non è stata purificata. È meglio bere acqua in bottiglia con sigillo dentellato intatto, che trovi in tutti gli hotel. 

Consigliamo inoltre di prestare attenzione anche al ghiaccio, ad esempio nei cocktail.

Sì, è vero. Gli alcolici non vengono serviti e venduti nei giorni di luna piena, ma hotel e resort fanno un’eccezione solo per i turisti perché hanno una licenza apposita. Non si può invece comprare alcool in quei giorni nei supermercati e nei liquor shop, questi ultimi, assieme alle macellerie, sono proprio chiusi. Così come durante la luna piena non si trova alcool nei luoghi di intrattenimento, come cinema, discoteche e casinò.

I giorni di luna piena (noti come giorni di Poya) hanno un significato religioso per i buddisti e sono dedicati alla preghiera e alla meditazione. In linea con il significato religioso, viene dunque praticata l’astinenza.  

Fumare e bere alcolici in pubblico è vietato in Sri Lanka, anche all’aperto se ci sono altre persone vicine. Il divieto di fumo vige nei luoghi pubblici, come bar, ristoranti e ritrovi sociali, ma anche all’interno dei veicoli (macchine, taxi, treni, tuk-tuk). Se viaggi con noi e i nostri autisti, prevediamo soste e pause relax in cui puoi approfittarne per fumare. 

La valuta dello Sri Lanka è la Rupia (Rs o SLRs). Un euro equivale a circa 230 rupie ma ti consigliamo di controllare il tasso di cambio aggiornato prima di partire.
Le banconote sono disponibili in tagli da 10, 20, 50, 100, 200, 500, 1000, 2000 e 5000 rupie.
Le monete invece sono da 25 centesimi, 50 centesimi, 1 rupia, 2 rupie, 5 rupie.

In alternativa alla rupia, in Sri Lanka si utilizza il dollaro, che è l’altra moneta con cui sono indicati i prezzi, secondo il tasso di cambio con la rupia.
L’euro è ampiamente accettato nei grandi alberghi e nelle strutture turistiche, ma non nei punti di ristoro locali.

Ricordati, prima di ripartire per l’Italia, di cambiare le rupie che hai avanzato in euro; puoi farlo in aeroporto, in banca o in un’agenzia di cambio.

Non si possono portare più di 10.000 dollari, se la somma è superiore dovrai dichiararla alla dogana dello Sri Lanka.

Le carte di credito sono ampiamente utilizzate e accettate dagli istituti locali (anche nelle piccole città). I tipi di carte più comunemente accettati sono Visa e MasterCard (Cirrus e Maestro), American Express, un po’ meno Amex e Diners Club. Consigliamo di utilizzare la carta di credito (valida per l’uso internazionale) per gli acquisti, perché non viene applicata la commisione di cambio valuta.

Gli sportelli automatici sono ampiamente presenti. Puoi prelevare contanti con Visa/Mastercard/America Express. Ti consigliamo di assicurarti, prima della partenza, che la tua carta sia valida per l’uso in Sri Lanka contattando la tua banca. 

I giorni lavorativi sono dal lunedì al venerdì.

Qui ti mettiamo gli orari e i giorni di apertura delle principali tipologie di attività:

Negozi: 10:00-19:00, la maggior parte aperti anche sabato mattina e domenica mattina,  chiusura nei giorni Poya (di luna piena);

uffici postali: 10:00-17:00 alcuni aperti anche sabato mattina, chiusura domenica e giorni Poya;

banche: 09:00-15:00, alcune aperti sabato mattina, chiusura domenica e giorni Poya;

uffici governativi: 09:30-17:00, alcuni aperti sabato mattina, chiusura domenica e giorni Poya.

Lo Sri Lanka, come la maggior parte degli altri Paesi asiatici, Stati Uniti e Australia, utilizza un sistema di codice identificativo bancario diverso, codice BIC o SWIFT, insieme al BBAN (numero di conto bancario di base).

La tensione della corrente in Sri Lanka è di 220/240 volt.

Ti consigliamo di portare in valigia un adattatore universale perché in Sri Lanka si usano spine diverse da quelle utilizzate in Italia.

In Sri Lanka trovi molti prodotti artigianali e manufatti, come maschere, veri e propri oggetti da collezione, ma anche batik, sculture in legno, gioielli, pietre preziose o semipreziose, statuette, oggetti laccati, in ottone o argento.

Un consiglio spassionato: non dimenticare di portare a casa il famoso di Ceylon.

I luoghi con una vita notturna più vivace sono Colombo, Hikkaduwa e Negombo. Colombo ha pub, bar, karakoke, night club, casinò. Il venerdì e il sabato sera sono i giorni in cui si fa festa tutta la notte. Negombo e Hikkaduwa hanno ottimi ristoranti e bar sulla spiaggia, a Mirissa e Hikkaduwa troverai molti party e aperitivi in spiaggia. Che dire? Let’s party! 

La mancia è ampiamente accettata ed è un modo per dimostrare apprezzamento e gratitudine per i servizi. Non è però obbligatoria, decidi tu come comportarti. 

Con le persone semplicemente segui la regola universale del rispetto. Sii gentile, cordiale e amichevole. 

Nei templi e nei luoghi sacri non dare le spalle a Buddha (anche nelle tue foto). È bene entrare senza scarpe, coprirsi dal collo al ginocchio e non indossare colori sgargianti (queste indicazioni di abbigliamento valgono per ogni genere). È sufficiente avere a portata scialle e pareo per coprirsi temporanemante durante la visita al tempio. È buona norma anche togliere il cappello, tenere un tono di voce basso, non fumare, e togliere la suoneria del cellulare. 

Mangiare con le mani è ben accetto ed è un modo per entrare in contatto con la cultura del luogo. 

Anche nei confronti dell’ambiente è necessario il rispetto. Evita più che puoi le confezioni e gli imballaggi di plastica, perché il sistema di smaltimento e riciclo potrebbe non essere sufficientemente adeguato. Non gettare i rifiuti nell’ambiente.  

Ripetta anche la natura, la flora e la fauna. Piante e animali possono essere specie protette e in via di estinzione. Ricorda che è illegale vendere articoli realizzati con animali selvatici e rettili (pelli di leopardo, di coccodrillo, o avorio delle zanne di elefante), dunque non acquistare questi oggetti e prodotti.

Al mare proteggi il corallo e non acquistarlo: è un elemento vitale per numerosi organismi viventi. Se esci in una barca (dal fondo di vetro o meno) resta distante dalla barriera corallina. A Hikkaduwa, ad esempio, le barche turistiche la stanno danneggiando, raschiandola. 

Allo stesso modo non comprare conchiglie, gusci e uova di tartaruga. Tutte le cinque specie di tartaruga dello Sri Lanka sono in pericolo. 

Vogliamo che tu possa viaggiare senza pensieri godendoti le destinazioni dello Sri Lanka in relax. Noi di Amarina Holidays siamo tutti originari dallo Sri Lanka, quindi chi meglio di noi può darti consigli e informazioni?

 

Se hai altre curiosità o dubbi